Sabato, 22 settembre 2018

Anche gli specialisti di settore incantati da Campovolo 2.0!

Dopo il consenso unanime di pubblico e critica, anche la più autorevole rivista specializzata di settore conferisce a Campovolo 2.0 un ulteriore prestigioso riconoscimento per l'eccellente risultato ottenuto.
Il bimestrale di intrattenimento professionale "Sound & Lite", infatti, dedica nel numero di settembre/ottobre la copertina e 19 pagine all'evento di Luciano dello scorso 16 luglio, evidenziando in più parti quanto Campovolo 2.0 sia stato impeccabile da un punto di vista tecnico, organizzativo e artistico.
 
Giancarlo Messina, caporedattore della rivista, scrive:
"Crediamo che il nuovo Campovolo 2.0, a distanza di sei anni, sia nato non solo per concludere un periodo davvero straordinario per Ligabue e come grande regalo per i fan, ma forse anche per scacciare via il fantasma che aleggiava evocato da quel nome. Crediamo che tutti gli obiettivi siano stati pienamente raggiunti".
 
La lunga serie di elogi e valutazioni positive (la più bassa è 9.5), riportate dalla rivista è estesa ad ogni singolo aspetto tecnico ed organizzativo, dalla produzione all'audio, dalle luci ai video, dall'accoglienza alla gestione del pubblico:
 
"Li abbiamo visti in migliaia fare la fila per due giorni, dormendo ordinatamente nei sacchi a pelo al di là della linea gialla; qualcuno ha tirato fuori i numerini come dal salumiere per autoregolamentarsi (perché non lo fa la produzione?). Ragazzi normali, tanti, che hanno voglia di fare festa e di divertirsi, in maniera sana. Se state pensando che questo non è Rock&Roll siete dei vecchi, magari convinti che a Berlino ci sia un muro coi cani lupo e che per fare rock ci vogliano le spade: Tempora mutantur, nos et mutamur in illis. Voto 10 e lode con bacio in fronte".
 
E sul Liga, Messina scrive:
 
"Bravo davvero Luciano, grande carisma e grande ispirazione, bravo anche nel dosare l’emozione davanti ad un evento del genere trasformandola in energia. Belle anche le sue risposte in conferenza stampa, dettate da un buon senso, questo sì, tutto emiliano, come l’intenzione di mettersi un po’ in ombra per qualche tempo dopo un’esposizione mediatica piuttosto lunga, anche per non chiedere troppo al suo pubblico. Alla consegna del nostro 'Best Show 2010', Luciano aveva rivelato che per la prima volta, con Maioli, finito il tour, si erano chiesti 'E la prossima volta che cazz... facciamo?'. Evidentemente hanno trovato una bella risposta. Voto 10 e lode".
 
L'intero servizio è corredato da moltissime immagini inedite di backstage e concerto.
Le 19 pagine sono interamente e gratuitamente scaricabili in formato pdf dal sito di Sound & Lite.

Leggi il servizio di Sound & Lite

Mercoledì, 21 settembre 2011